Patatas Bravas

Come molti di voi già sapranno a fine settembre sono stata con mio marito a Madrid (tra poco scriverò anche il post, devo solo trovare un pò di tempo tra tutti gli impegni di quest’ultimo periodo!) e non ci siamo fatti mancare sangria e tapas varie ogni giorno! Una volta tornata a casa non ho potuto resistere e ho voluto subito provare a realizzare alcuni tra i piatti che mi sono piaciuti di più. E tra questi non potevano mancare le Patatas Bravas, un piatto tipicamente spagnolo di patate tagliate a dadi o a spicchi e fritte fino a farle diventare dorate, accompagnate da una deliziosa salsa piccante.

patatasbravas2

per circa 8 persone
1 kg patate
2oo g polpa di pomodoro
1 cucchiaino zucchero
1 cipolla
1 spicchi0 d’aglio
1 peperoncino oppure 1/2 cucchiaino peperoncino in polvere piccante
1 cucchiaio paprika (per me dolce)
1 cucchiaio farina
1 cucchiaio circa aceto
olio
sale

Pelate, tagliate a dadi o spicchi e lavate le patate ed infine asciugatele bene con della carta assorbente.
Fate riscaldare un pò di olio in una pentola e fate dorare le patate (se preferite potete friggerle in abbondante olio di oliva), che devono essere croccanti all’esterno e morbide all’interno. Poi toglietele dal fuoco e conservatele al caldo.

Nel frattempo preparate la salsa facendo appassire in un tegame con un cucchiaio d’olio la cipolla, l’aglio e il peperoncino. Poi aggiungere un cucchiaio di farina e la paprika e continuare a mescolare per evitare che bruci.
Aggiungete la salsa di pomodoro, salate e fate cuocere per circa un quarto d’ora. Una volta portata la salsa a cottura, aggiungete lo zucchero e l’aceto e mescolate bene.
Fate raffreddare la salsa e poi frullatela. Se dovesse essere troppo compatta aggiungete un pò d’acqua ma il risultatyo deve essere una salsa fluida e non troppo liquida.

Impiattate le patate e versateci sopra la salsa, o mettetela di fianco in una ciotolina.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *