Patatas Bravas

Come molti di voi già sapranno a fine settembre sono stata con mio marito a Madrid (tra poco scriverò anche il post, devo solo trovare un pò di tempo tra tutti gli impegni di quest’ultimo periodo!) e non ci siamo fatti mancare sangria e tapas varie ogni giorno! Una volta tornata a casa non ho potuto resistere e ho voluto subito provare a realizzare alcuni tra i piatti che mi sono piaciuti di più. E tra questi non potevano mancare le Patatas Bravas, un piatto tipicamente spagnolo di patate tagliate a dadi o a spicchi e fritte fino a farle diventare dorate, accompagnate da una deliziosa salsa piccante.

patatasbravas2

per circa 8 persone
1 kg patate
2oo g polpa di pomodoro
1 cucchiaino zucchero
1 cipolla
1 spicchi0 d’aglio
1 peperoncino oppure 1/2 cucchiaino peperoncino in polvere piccante
1 cucchiaio paprika (per me dolce)
1 cucchiaio farina
1 cucchiaio circa aceto
olio
sale

Pelate, tagliate a dadi o spicchi e lavate le patate ed infine asciugatele bene con della carta assorbente.
Fate riscaldare un pò di olio in una pentola e fate dorare le patate (se preferite potete friggerle in abbondante olio di oliva), che devono essere croccanti all’esterno e morbide all’interno. Poi toglietele dal fuoco e conservatele al caldo.

Nel frattempo preparate la salsa facendo appassire in un tegame con un cucchiaio d’olio la cipolla, l’aglio e il peperoncino. Poi aggiungere un cucchiaio di farina e la paprika e continuare a mescolare per evitare che bruci.
Aggiungete la salsa di pomodoro, salate e fate cuocere per circa un quarto d’ora. Una volta portata la salsa a cottura, aggiungete lo zucchero e l’aceto e mescolate bene.
Fate raffreddare la salsa e poi frullatela. Se dovesse essere troppo compatta aggiungete un pò d’acqua ma il risultatyo deve essere una salsa fluida e non troppo liquida.

Impiattate le patate e versateci sopra la salsa, o mettetela di fianco in una ciotolina.

Tris di Polpette

A chi non piacciono le polpette? Sono versatili, sfiziose, perfette come aperitivo o antipasto e soprattutto permettono di riciclare gli ingredienti avanzati. Il tris di polpette che vi propongo oggi è costituito da: zucchine e tonno – carote, philadelphia e zenzero – zucca e provolone. Mi sembra una ricetta perfetta per partecipare allo SmartCooking di Parmigiano Reggiano!!

parttrispolp

Lo SmartCooking di Parmigiano Reggiano è il tema scelto per quest’anno dalla Parmigiano Reggiano Chef, la prima competizione internazionale di ricette online organizzata da Parmigiano Reggiano. Lo SmartCooking è una tendenza innovativa ispirata alle buone abitudini, per una maggiore valorizzazione del cibo, attraverso la riduzione degli sprechi, la riscoperta di ingredienti dimenticati e il riutilizzo degli avanzi, con lo scopo di creare cultura in cucina. Ecco le regole:

RISPETTA: Cibo che sta per scadere? Non buttarlo via. Se non puoi cucinarlo subito offrilo in regalo agli amici o ai tuoi vicini.
RIDUCI: Non sprecare cibo vuol dire ridurre gli scarti e adoperarli in maniera intelligente, come nuovi ingredienti.
RIUSA: Non buttare via gli avanzi ma trasformali in nuove e gustose ricette.
RIPONI: Conserva gli alimenti in maniera corretta utilizzando sempre gli appositi contenitori o la pellicola trasparente. I cibi resteranno freschi più a lungo.
RIFLETTI: Guarda quali ingredienti hai già in casa, prima di decidere cosa cucinare. Scoprirai che magari non c’è nulla da acquistare.
RISCOPRI: Per le tue ricette prova a utilizzare ingredienti semplici e spesso poco usati.
RICORDA: Coinvolgi nel mondo dello SmartCooking anche genitori e nonni. Resterai stupito dai preziosi consigli che sapranno offrirti.
pr-chef header completa

Passiamo ora alla ricetta!

Polpette zucchine e tonno:
3 zucchine
1 scatoletta tonno sott’olio
1 uovo
2/3 cucchiai parmigiano reggiano grattugiato
2/3 cucchiai pangrattato
sale e pepe
semi di sesamo

Lavate e spuntate le zucchine, poi grattugiatele con una grattugia e mettetele in un colino per togliere l’acqua. Strizzatele bene e trasferitele in una ciotola e aggiungete il tonno, l’uovo, il parmigiano e il pangrattato (2/3 cucchiai, verificate la giusta consisitenza), il sale e il pepe. Mescolate bene per amalgamare tutti gli ingredienti e formate delle polpettine. Passatele nel pangrattato a cui avrete aggiunto dei semi di sesamo per impanarle e mettetele a riposare in frigorifero. Nel frattempo realizzate le altre polpette.

impastozucchine polpzucchine

Polpette carota, philadelphia e zenzero:
3 carote
1/2 uovo
1 cucchiaino di zenzero
1 cucchiaio philadelphia
2/3 cucchiai parmigiano reggiano grattugiato
pangrattato
sale e pepe
semi di papavero

Lavate e pulite le carote, grattugiatele e strizzatele per togliere l’acqua in eccesso. Trasferitele in una ciotola e aggiungete il philadelphia, l’uovo, lo zenzero in polvere, il parmigiano e il pangrattato (verificate la giusta consisitenza), il sale e il pepe. Amalgamate il tutto e formate delle polpettine. Passatele nel pangrattato a cui avrete aggiunto dei semi di papavero e riponete anche queste in frigorifero.

impastocarotepolp polpcarote

Polpette zucca e provolone:
200 gr zucca
1/2 uovo
3 fette provolone
1 pizzico di noce moscata
2/3 cucchiai parmigiano reggiano grattugiato
pangrattato
sale

Bollite la zucca in acqua salata e quando sarà ammorbidita, schiacciatela con una forchetta. In una ciotola unite la zucca, l’uovo, il parmigiano, sale e la noce moscata. Mescolate bene e formate delle polpette inserendo al centro un pezzo di provolone. Richiudetele, passatele nel pangrattato e lasciatele riposare in frigorifero per compattarle meglio.

impasto-zuccapolp impastozuccapolp

Disponete tutte le polpette su una teglia ricoperta da carta forno, versare un filo d’olio su ognuna di esse e cuocete a 180° per 20 minuti circa, rigirandole a metà cottura.

pollpettetegliaforo

Et voilà.. pronte per un aperitivo sfizioso!!!!

Hawaiian Crouton per Vaty!

Pochi giorni fa ho pubblicato la ricetta del crostone hawaiano con ananas e prosciutto cotto e ve lo ripropongo oggi per partecipare al meraviglioso contest di Vaty sulle contaminazioni, ovvero la cucina che combina elementi associati a diverse tradizioni culinarie!

particolarehawaiancrout

2 fette di pane per crostone
2-3 fette ananas fresco o sciroppato
salsa di pomodoro
80 gr circa prosciuto cotto tagliato a dadini
100 gr mozzarella
sale
origano

Tagliate a dadini l’ananas e il prosciutto cotto. Condite la salsa di pomodoro con olio, sale e basilico. Posizionate le fue fette di pane su una teglia, cospargetele con la salsa di pomodoro e guarnitele con mozzarella, prosciutto e ananas e un pò di origano. Infornate i crostoni a 200° per circa 10 minuti con funzione grill.