Bilancia da cucina elettronica: prezzo e consigli utili

Vogliamo addentrarci nel settore delle bilance elettroniche da cucina, un mondo che presenta una grande quantità di modelli per riuscire ad assecondare le esigenze più disparate. In base al tipo di utilizzo che vorrai farne sarà possibile affidarsi a un prodotto che lavori alla massima precisione. Il numero di funzioni, insieme ai materiali usati per crearlo vanno a influenzare il rapporto qualità / prezzo. Tra questo vi è la capacità di trasformare l’unità di misura attraverso un tasto: pratico e veloce. Ad affiancare tale funzione troverai spesso lo spegnimento automatico e la funzione tara nei modelli più e meno evoluti.

 Quali aspetti considerare?

Se il design e l’aspetto di una bilancia da cucina possono essere considerati due fattori secondari e del tutto personali, la capacità è un punto importantissimo dal quale iniziare la fase di ricerca. La grandezza della piattaforma è utile per permetterti di pesare anche prodotti, alimenti o oggetti che siano molto più voluminosi. L’accuratezza della scala invece ti permetterà di capire quanto possa essere precisa una bilancia: l’errore di scarto dovrà sempre essere ridotto al minimo se vogliamo ottenere ricette perfette. Non a caso una bilancia elettronica sfrutta un limite di lettura della scala che viene misurato al grammo e in alcuni casi addirittura al decimo di grammo.

A questo  proposito, si evidenzia che nelle bilance digitali è generalmente presente una funzione piuttosto importante, e cioè la tara. È così possibile pesare gli ingredienti senza doverli togliere dal piatto: si azzera di volta in volta il loro peso per poi passare a quello successivo.

Maggiori informazioni

Radiatori con Fave e Prosciutto

Una ricetta sfiziosa con le fave, legumi ricchi di proteine, fibre, vitamine e soprattutto di stagione! Un primo piatto primaverile arricchito con il prosciutto cotto e l’uovo per una “finta carbonara”!

radiatoripart

Per questa ricetta ho utilizzato la pasta corta Garofalo (ve ne ho parlato in questo post)

Per 2 persone
200 gr Radiatori di Pasta Garofalo
100 gr prosciutto cotto a cubetti
cipolla
150 gr fave fresche
40 gr pecorino romano gratuggiato
1 uovo
sale e pepe

Fate sbollentare le fave in acqua salata, una volta ammorbidite scolatele e sgusciatele.
In una padella con un filo d’olio soffriggete la cipolla e aggiungete il prosciutto cotto a cubetti e poi le fave. Lasciate insaporire e nel frattempo cuocete la pasta.
Lasciate la pasta al dente e versatela nella padella con il sugo a fuoco spento e amalgamate tutto. In una ciotola sbattete le uova e aggiungete il pecorino romano e mescolate bene. Unite la pasta al condimento con le uova d mescolate. Pepate e servite subito!

Pane al Farro e Grano Saraceno

Eccomi tornata con il nuovo sito! Vi piace? Io lo adoro! Purtroppo non è stato possibile riportare tutti i vostri commenti. Ci sono bellissime novità, tante pagine e sezioni dedicate ad iniziative ed eventi particolari!!

Ricordatevi di aggiornare il vostro blogroll!!

Il pane fatto in casa è un rito magico. Acqua, farina e lievito si combinano tra loro e prendono vita sotto le vostre mani, fino a diventare un impasto morbido e soffice. Si modifica, cresce e si gonfia con il passare del tempo. E poi la ritrovate li, questa bellissima pagnotta di pane, pronta per andare in forno. E la casa si riempie di un profumo delizioso ed accogliente che pervade tutti i vostri sensi. Ebbene si.. è la prima volta che preparo il pane fatto in casa e ne sono rimasta affascinata!

pane2far

500 gr farina – preparato per pane al farro e grano saraceno Molino Spadoni

1 bustina lievito secco (che si trova all’interno della confezione)

2 cucchiai olio evo

280 ml acqua tiepida

In una ciotola versate la farina e lievito, due cucchiai di olio e poco per volta anche l’acqua tiepida. Impastate a mano o con il robot. Io ho usato il Kenwood Cooking Chef con il gancio a spirale per qualche minuto, fino ad ottenere un impasto elastico ed omogeneo. Fate lievitare l’impasto coperto da un panno oppure direttamente nella ciotola del kcc per 15 min a 28° circa.

Trasferite l’impasto in una placca da forno oliata o coperta con carta da forno e fate lievitare per altre 2 ore.

inlievitazionepanefar

lievitatopanefar

Infornate (ripiano inferiore del forno) a 200° per 30 minuti. Lasciate raffreddare e.

Scones Integrali Mirtilli e Uvetta

Qualche giorno fa mi è arrivata un’email dalla Susan G. Komen Italia, una delle più accreditate organizzazioni senza scopo di lucro basata sul volontariato, che opera dal 2000 nella lotta ai tumori del seno su tutto il territorio nazionale, chiedendomi di partecipare al food contest e realizzare una ricetta con degli specifici ingredienti che possa sposare il loro concept “A tavola con bontà e salute!”. Mi sono quindi messa subito all’opera creando dei deliziosi Scones Integrali ai Mirtilli e Uvetta!

sconesparticolare
Le ricette più votate avranno la possibilità di intervenire al Villaggio della Race for the Cure di Roma, il loro evento simbolo, una manifestazione ricca di iniziative che culmina con la tradizionale corsa di 5 km e passeggiata di 2 km.

banner180x150raceroma

Gli ingredienti della ricetta sono:
125 gr farina
125 gr farina integrale
150 ml latte di soia
50 gr burro burro
40 gr mirtilli essicati
40 gr uvetta
1 cucchiaio lievito istantaneo naturale
1 cucchiaio zucchero di canna
1 pizzico di sale

Iniziate mettere in ammollo i mirtilli e l’uvetta. Poi setacciate le due farine con il lievito, lo zucchero e un pizzico di sale. Aggiungete il burro ammorbidito e amalgamatelo con le punta delle dita. Strizzate per bene i mirtilli e l’uvetta e inseriteli nel composto, quindi il latte poco alla volta.

impastofarine impastolatte

Amalgamate bene il composto, io ho aggiunto due cucchiai di farina perché risultava troppo colloso.
Su un piano infarinato stendete l’impasto (circa 2-3 cm) e con un coppapasta o tagliabiscotti (il mio è di diametro 5 cm), ritagliate gli scones e disponeteli su una teglia rivestita da carta da forno. Spennellate gli scones con un uovo sbattuto.

teglia

Infornate a 180° per 15 minuti e lasciateli raffreddare.

sconessfornati

Sono ideali per un perfetto tè all’inglesi spalmati di burro e marmellara! Enjoy your Blueberry and Raisin Scones!

scones

scones2

Ringrazio Michela di Le Ricette di Kiki per il premio

super-sweet

Ecco le regole per “ritirare” il premio:
1- visitare e ringraziare il/la blogger che ti ha assegnato il premio
2- ringraziarlo/a nel tuo blog e creare un link al suo
3- rispondere alle domande super dolci
4- assegnare il premio a 12 blog creando i link nel post e avvisando con un commento
5- copiare e spostare il premio nel proprio blog

Qui le domande super dolci:

– Biscotti o torta? Torta forever!
– Cioccolato o vaniglia? Vaniglia
– Qual’è il tuo spuntino dolce preferito? un muffin!
– Quando hai maggior voglia di cose dolci? quando sono a dieta!
– Se tu avessi un soprannome dolce, quale sarebbe? biscottino, zucherino…

Questi sono invece i blog a cui ho scelto di regalare a mia volta il premio:
I Biscotti della Zia
Pasta e Non Solo
The Lunch Girls
Dolci e Pasticci
Machebontà
Zucchero e Farina
Virginie’s Blog
A Spasso per Ingredienti
Con un Poco di Zucchero
Bruchina in Cucina
A Tavola con Semplicità
Scorza d’Arancia

Torta di mele speziata di Gordon Ramsay

Cannella, zenzero, chiodi di garofano e noce moscata.. aggiungete le mele.. e sentirete tutto il sapore e il profumo del Natale!

tortascritta

Adoro le torte di mele, quelle alte – morbide – “melose”, ovvero più mele e meno impasto! Sono le mie preferite e quelle che cucino più spesso.. ma ancora non avevo provato la versione spicy .. e devo dire che è una bontà!
Ho trovato la ricetta sfogliando il libro di Gordon Ramsay “Un Sano Appetito” qualche mese fa e mi sono ripromessa di farla non appena sarebbe capitata l’occasione.. ed eccoci qui.. mele e spezie durante il periodo natalizio è un connubio perfetto!!

1 kg di mele (per me Golden Delicius)2 mele rosse (per me Royal Gala)
50 g di zucchero
30 g di burro
il succo di 1 limone
225 g di farina integrale175 g di zucchero di canna
1 uovo grande

50 ml di olio di oliva
1 cucchiaino e 1/2 di lievito
1/2 cucchiaino di bicarbonato di sodio
1/4 di cucchiaino di sale
1 cucchiaino di cannella in polvere
1 cucchiaino di zenzero in polvere
1/2 cucchiaino di noce moscata grattugiata
1/2 cucchiaino di chiodi di garofano in polvere
2 cucchiai di marmellata di albicocche per lucidare
1-2 cucchiai di acqua

Iniziate a preparare le mele, quelle da 1 kg, pelandole e tagliandole a cubetti. Metterle in una pentola e cuocerle a fuoco vivo per 1o minuti circa, aggiungendo il burro e lo zucchero. Una volta cotte e ridotte a purea, togliere dal fuoco e lasciar raffreddare. Come vedete dalla lista degli ingredienti, io ho saltato questo passaggio per farne una versione più leggera. Ho semplicemente preso le mele, sbucciate e grattugiate,irrorandole con il succo di limone per non farle annerire.

Mescolate la farina integrala in una ciotola con il lievito, il bicarbonato, il sale, lo zucchero e le varie spezie. Unite poi l’uovo sbattuto, l’olio, le mele e amalgamate bene.
Preparate uno stampo imburrato e infarinato (o come me con della carta da forno bagnata e ben strizzata) e versate il composto, livellatelo e cuocete a 170° per 30 minuti.

Nel frattempo pelate ed eliminate il torsolo alle mele rosse e affettatele sottilmente. Mettetele da parte in un’altra ciotola e irroratele con il succo di limone.

Passati 30 minuti, togliete la torta dal forno e disponete velocemente le fettine di mela sulla torta e versare sopra ancora un po’ del succo di limone rimasto.
Rimettete la torta in forno per altri 30 minuti (fate la stecchino sempre!!)
Togliete la torta dal forno e fatela intiepidire prima di toglierla dallo stampo.

fettascritta

Eventualmente potete scaldare la marmellata di albicocche con l’acqua e spennellare la superficie del dolce, io non l’ho fatto ed era lo stesso buonissima.. molto umida.. morbida e spicy!!

Biscotti Natalizi Glassati

Buongiorno a tutti! Come avete trascorso il giorno di Natale? Io a metà del pranzo ero già stanca di stare seduta e con nessuna voglia di continuare a mangiare! Ma si sa che tra Natale, Capodanno e la Befana si trova sempre occasione per festegiare e preparare qualcosa da mangiare per festeggiare! Ecco dei biscotti di pasta frolla decorati con glassa e zuccherini, semplici ma perfetti da servire ai vostri ospiti con il caffè o con una tazza di tè!

biscottidellefeste3

La ricetta dei biscotti Natalizi Glassati per la rubrica Cake Temptation:

300 g farina 00
150 g burro freddo
2 uova, solo tuorli
80 zuccher a velo
1 cucchiaino estratto di vaniglia
1 pizzici di sale

Inserite tutti gli ingredienti in un mixer fino ad ottenere un palla; lavorate qualche minuti l’impasto a mano, poi avvolgetelo nella pellicola trasparente e mettetelo in frigorifero.
Stendete la pasta frolla e ricavate delle forme con gli appositi stampini; posizionate i biscotti su una placca rivestita da carta forno e infornate per circa 2′ minuti a 180°.
Lasciate raffreddare bene i biscotti e decorateli! Io ho utlizzato zuccherini e le penne per decorare, e la ghiaccia reale.

biscottidellefeste1

per la ghiaccia reale:
300 g zucchero a velo
1 albume
1 cucchiaino di limone

Montate a neve ben ferma l’albume e poi aggiungete lo zucchero a velo e il succo di limone. Mescolate ed aggiungete i coloranti alimentari che desiderate.

Patatas Bravas

Come molti di voi già sapranno a fine settembre sono stata con mio marito a Madrid (tra poco scriverò anche il post, devo solo trovare un pò di tempo tra tutti gli impegni di quest’ultimo periodo!) e non ci siamo fatti mancare sangria e tapas varie ogni giorno! Una volta tornata a casa non ho potuto resistere e ho voluto subito provare a realizzare alcuni tra i piatti che mi sono piaciuti di più. E tra questi non potevano mancare le Patatas Bravas, un piatto tipicamente spagnolo di patate tagliate a dadi o a spicchi e fritte fino a farle diventare dorate, accompagnate da una deliziosa salsa piccante.

patatasbravas2

per circa 8 persone
1 kg patate
2oo g polpa di pomodoro
1 cucchiaino zucchero
1 cipolla
1 spicchi0 d’aglio
1 peperoncino oppure 1/2 cucchiaino peperoncino in polvere piccante
1 cucchiaio paprika (per me dolce)
1 cucchiaio farina
1 cucchiaio circa aceto
olio
sale

Pelate, tagliate a dadi o spicchi e lavate le patate ed infine asciugatele bene con della carta assorbente.
Fate riscaldare un pò di olio in una pentola e fate dorare le patate (se preferite potete friggerle in abbondante olio di oliva), che devono essere croccanti all’esterno e morbide all’interno. Poi toglietele dal fuoco e conservatele al caldo.

Nel frattempo preparate la salsa facendo appassire in un tegame con un cucchiaio d’olio la cipolla, l’aglio e il peperoncino. Poi aggiungere un cucchiaio di farina e la paprika e continuare a mescolare per evitare che bruci.
Aggiungete la salsa di pomodoro, salate e fate cuocere per circa un quarto d’ora. Una volta portata la salsa a cottura, aggiungete lo zucchero e l’aceto e mescolate bene.
Fate raffreddare la salsa e poi frullatela. Se dovesse essere troppo compatta aggiungete un pò d’acqua ma il risultatyo deve essere una salsa fluida e non troppo liquida.

Impiattate le patate e versateci sopra la salsa, o mettetela di fianco in una ciotolina.

Halloween Pumpkin Bars

Dopo aver preparato una torta salata per Halloween, è arrivato il momento di mettere le mani in pasta e pensare anche ai dolcetti. Questo è il primo dei due dolci che ho preparato ed è una sofficissima torta alla zucca americana: Pumpkin Bars!

pumpkinbars1

Come ogni sabato la ricetta è dedicata alla mia dolce rubrica Cake Temptations sul sito BestVersilia!

Per una stampo rettangolare da 22×33:
4 uova
300 g zucchero
250 ml olio di semi
425 g purea di zucca
240 g farina 00
2 cucchiaini lievito
2 cucchiaini cannella
1 cucchiaino sale
1 cucchiaino bicarbonato

Iniziate a cuocere la zucca in forno, precedentemente tagliata a cubetti, a 180° per 30 minuti fino a quando non sarà morbida e frullatela. Io ho utilizzato la purea di zucca americana che ho trovato a Madrid!

pumpkinbarspureazucca

Quindi unite in una ciotola lo zucchero con le uova e poi aggiungete l’olio e la zucca e amalgamate bene con le fruste elettriche per ottenere un composto spumoso.
In un’altra ciotola mescolate le farine (farina, lievito, cannella, sale, bicarbonato) e unitele al primo composto, mescolate bene fino a quando l’ impasto sarà omogeneo e senza grumi.

Versate nella teglia precedentemente imburrata e infarinata e cuocete per circa 30 minuti a 180°.

pumpkinbarsstampo1

Una volta cotta, lasciatela raffreddare e tagliatela a quadrotti o a rettangoli. Cospargetela di zucchero a velo oppure, se volete esagerare, con uno strato di cream cheese e servitela.

Tris di Polpette

A chi non piacciono le polpette? Sono versatili, sfiziose, perfette come aperitivo o antipasto e soprattutto permettono di riciclare gli ingredienti avanzati. Il tris di polpette che vi propongo oggi è costituito da: zucchine e tonno – carote, philadelphia e zenzero – zucca e provolone. Mi sembra una ricetta perfetta per partecipare allo SmartCooking di Parmigiano Reggiano!!

parttrispolp

Lo SmartCooking di Parmigiano Reggiano è il tema scelto per quest’anno dalla Parmigiano Reggiano Chef, la prima competizione internazionale di ricette online organizzata da Parmigiano Reggiano. Lo SmartCooking è una tendenza innovativa ispirata alle buone abitudini, per una maggiore valorizzazione del cibo, attraverso la riduzione degli sprechi, la riscoperta di ingredienti dimenticati e il riutilizzo degli avanzi, con lo scopo di creare cultura in cucina. Ecco le regole:

RISPETTA: Cibo che sta per scadere? Non buttarlo via. Se non puoi cucinarlo subito offrilo in regalo agli amici o ai tuoi vicini.
RIDUCI: Non sprecare cibo vuol dire ridurre gli scarti e adoperarli in maniera intelligente, come nuovi ingredienti.
RIUSA: Non buttare via gli avanzi ma trasformali in nuove e gustose ricette.
RIPONI: Conserva gli alimenti in maniera corretta utilizzando sempre gli appositi contenitori o la pellicola trasparente. I cibi resteranno freschi più a lungo.
RIFLETTI: Guarda quali ingredienti hai già in casa, prima di decidere cosa cucinare. Scoprirai che magari non c’è nulla da acquistare.
RISCOPRI: Per le tue ricette prova a utilizzare ingredienti semplici e spesso poco usati.
RICORDA: Coinvolgi nel mondo dello SmartCooking anche genitori e nonni. Resterai stupito dai preziosi consigli che sapranno offrirti.
pr-chef header completa

Passiamo ora alla ricetta!

Polpette zucchine e tonno:
3 zucchine
1 scatoletta tonno sott’olio
1 uovo
2/3 cucchiai parmigiano reggiano grattugiato
2/3 cucchiai pangrattato
sale e pepe
semi di sesamo

Lavate e spuntate le zucchine, poi grattugiatele con una grattugia e mettetele in un colino per togliere l’acqua. Strizzatele bene e trasferitele in una ciotola e aggiungete il tonno, l’uovo, il parmigiano e il pangrattato (2/3 cucchiai, verificate la giusta consisitenza), il sale e il pepe. Mescolate bene per amalgamare tutti gli ingredienti e formate delle polpettine. Passatele nel pangrattato a cui avrete aggiunto dei semi di sesamo per impanarle e mettetele a riposare in frigorifero. Nel frattempo realizzate le altre polpette.

impastozucchine polpzucchine

Polpette carota, philadelphia e zenzero:
3 carote
1/2 uovo
1 cucchiaino di zenzero
1 cucchiaio philadelphia
2/3 cucchiai parmigiano reggiano grattugiato
pangrattato
sale e pepe
semi di papavero

Lavate e pulite le carote, grattugiatele e strizzatele per togliere l’acqua in eccesso. Trasferitele in una ciotola e aggiungete il philadelphia, l’uovo, lo zenzero in polvere, il parmigiano e il pangrattato (verificate la giusta consisitenza), il sale e il pepe. Amalgamate il tutto e formate delle polpettine. Passatele nel pangrattato a cui avrete aggiunto dei semi di papavero e riponete anche queste in frigorifero.

impastocarotepolp polpcarote

Polpette zucca e provolone:
200 gr zucca
1/2 uovo
3 fette provolone
1 pizzico di noce moscata
2/3 cucchiai parmigiano reggiano grattugiato
pangrattato
sale

Bollite la zucca in acqua salata e quando sarà ammorbidita, schiacciatela con una forchetta. In una ciotola unite la zucca, l’uovo, il parmigiano, sale e la noce moscata. Mescolate bene e formate delle polpette inserendo al centro un pezzo di provolone. Richiudetele, passatele nel pangrattato e lasciatele riposare in frigorifero per compattarle meglio.

impasto-zuccapolp impastozuccapolp

Disponete tutte le polpette su una teglia ricoperta da carta forno, versare un filo d’olio su ognuna di esse e cuocete a 180° per 20 minuti circa, rigirandole a metà cottura.

pollpettetegliaforo

Et voilà.. pronte per un aperitivo sfizioso!!!!

Hawaiian Crouton per Vaty!

Pochi giorni fa ho pubblicato la ricetta del crostone hawaiano con ananas e prosciutto cotto e ve lo ripropongo oggi per partecipare al meraviglioso contest di Vaty sulle contaminazioni, ovvero la cucina che combina elementi associati a diverse tradizioni culinarie!

particolarehawaiancrout

2 fette di pane per crostone
2-3 fette ananas fresco o sciroppato
salsa di pomodoro
80 gr circa prosciuto cotto tagliato a dadini
100 gr mozzarella
sale
origano

Tagliate a dadini l’ananas e il prosciutto cotto. Condite la salsa di pomodoro con olio, sale e basilico. Posizionate le fue fette di pane su una teglia, cospargetele con la salsa di pomodoro e guarnitele con mozzarella, prosciutto e ananas e un pò di origano. Infornate i crostoni a 200° per circa 10 minuti con funzione grill.